Ritratto d'Artista

di Mario Tornello

Lo sguardo limpido della persona in pace con il Mondo è quello di Gentile che, pur avviluppato negli affanni della vita sociale, riesce, perché gli è congeniale, a trattare con l’occhio della poesia le sue espressioni artistiche.

Sia che si tratti di un felino in riposo o di una fanciulla con fiori si ritroverà, nelle sue composizioni, il fiato della Poesia.

I suoi personaggi umani, le sue costruzioni senza fondamenta che sembrano aleggiare, ed ancora, i suoi fiori, gli animali che animano le sue composizioni sono i cardini ispirativi della sua luminosa pittura che canta la Vita.

Giuliano Gentile è persona che dall’essenza del vivere trae, deformandola talvolta, il principio creativo. 

Lo sguardo limpido e pensoso dei suoi personaggi – che sembrano evocati da altri pianeti – è l’impronta della sua pittura accesa, immaginifica e sommessa allo stesso tempo.

Il ricco “curriculum” di questo Artista ci dice della lunga poesia che lo ha sostenuto. Gentile segue come in“trance” il filo della sua ispirazione al punto che nell’opera da eseguire sublima quella deformazione immaginativa che solo i poeti possiedono.

E’ forse riduttivo trattare della scelta dei suoi soggetti perché ogni sua opera possiede chiaro il marchio di una personalità, magari combattuta dalle vicende della vita, ma sempre imbevuta dalla poesia che solo artisti come lui possiedono.

Nello sguardo di un uomo come Giuliano Gentile si può leggere, pur tra le discordie della vita, la sincerità della sua ispirazione.

Agosto 2008

© 2020 by AG

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • w-flickr